Notizie di carattere geologico

Tutta l’area del territorio comunale di Palazzolo Acreide ricade all’interno dell’altopiano ibleo che rappresenta, nello schema geologico regionale, il margine indeformato della Placca Africana ed uno dei principali elementi strutturali della Sicilia sud-orientale assieme alla Catena settentrionale ed alla Fossa Catania-Gela. Altro elemento essenziale, soprattutto dal punto di vista strutturale, è la Scarpata Ibleo-Maltese, definita da un sistema di faglie a gradinata con direzione NNW-SSE, che corre quasi parallelamente alla costa della Sicilia sud-orientale e che termina con la zona abissale dello Ionio, definita Piana di Messina. E’ proprio la Scarpata Ibleo-Maltese la zona generatrice dei terremoti più catastrofici del siracusano, come quello del 1693.
Ritornando all’altopiano ibleo, noto in letteratura anche come Plateau Ibleo, esso è suddiviso in due settori: quello orientale e quello occidentale, formatisi a partire dall’era mesozoica, cioè 65-70 milioni di anni fa.

palazzolo acreide notizie di carattere geologico altopiano ibleo
Altopiano ibleo (Photo: Archivio Istituto Studi Acrensi)

Gran parte del territorio comunale palazzolese è ascrivibile al settore occidentale, con la formazione Tellaro costituita da marne grigio-azzurre a frattura subcoicoide di età del Langhiano inferiore e Messiniano e con la formazione Palazzolo costituita da una parte inferiore (Membro di Gaetani) caratterizzata da un’alternanza nodulare di calcari e calcari-marnosi e da una parte superiore (Membro Buscami) caratterizzata da calcareniti bianco-giallastre in grosse bancate, di età compresa del Serravalliano al Tortoniano.
La solubilità di tali rocce determina le tipiche forme del paesaggio carsico sull’atopiano calcareo; la continuità di quest’ultimo viene interrotta da lunghe incisioni più o meno profonde in relazione al regime torrentizio dei corsi d’acqua che vi scorrono ed in rapporto alla presenza di linee di discontinuità strutturali ben precise.

palazzolo acreide notizie carattere geologico

Dal territorio palazzolese – contrada Santa Lucia e Baulì – scaturiscono le prime sorgenti che danno origine al fiume Manghisi-Cassibile.
Cava Gancoro e Cava dei Mulini, le cui propaggini sono localizzate nelle immediate adiacenze della parte orientale del tessuto urbano di Palazzolo, dopo la loro reciproca confluenza tra Contrada Cugnarelli e Piano Bibbiniello, riversano le loro acque in destra idrografica del Fiume Anapo; quest’ultimo, con la sua imponente e caratteristica valle, fa da confine settentrionale con il limitrofo territorio comunale di Buscemi.
Le coordinate geografiche, calcolate in corrispondenza del centro urbano sono le seguenti:

-Latitudine 37° 03° 40° Nord
-Longitudine 2° 27° 10° Est

L’altitudine media di Palazzolo è di 670 m sul livello del mare.
La temperatura media è di circa 16°C, compresa tra la massima di 24-25°C dei mesi di luglio e agosto e la minima di 7-8° dei mesi di dicembre e gennaio.
La piovosità media annuale è di 77 mm di pioggia, compresa tra la massima di 160 mm, nel mese di gennaio, e la minima di 10 mm, nel mese di luglio.

Condividi con - Share with